Instagram è pronto a competere faccia a faccia con YouTube. Oggi, nel corso di un evento mondano a San Francisco, la società ha annunciato che comincerà consentendo agli utenti di caricare video lunghi fino ad un’ora, superando quindi il precedente limite di un minuto. E per ospitare i nuovi e più lunghi video dei creatori di contenuto e del pubblico in generale, Instagram lancia IGTV. Accessibile da un pulsante all’interno della schermata home di Instagram, oltre che come app separata, IGTV punterà i riflettori sui video popolari degli utenti Vip Instagram.

Il lancio conferma gli scoop di TechCruch dell’ultimo mese che descrivono a grandi linee caratteristiche e potenziale di IGTV di cui avevamo annunciato l’arrivo per oggi, subito dopo il servizio del Wall Street Journal, secondo cui Instagram avrebbe offerto video della lunghezza di un’ora.

“E’ ora che i video progrediscano e si evolvano” ha dichiarato l’amministratore delegato di Instragram Kevin Systrom sul palco dell’evento. “IGTV consente di guardare video di lunga durata realizzati dai tuoi autori preferiti.” Poco prima che salisse sul palco, il blog aziendale di Instagram svelava i dettagli di IGTV.

IL FUNZIONAMENTO DI IGTV

 

IGTV consentirà a chiunque, e non solo ai Vip, di diventare degli autori. Le persone potranno caricare video verticalmente attraverso l’app di Instragram o il web. Tutti, fatta eccezione per gli account più nuovi e piccoli, potranno immediatamente caricare video di un’ora. L’opzione verrà infine estesa a chiunque. L’app IGTV sarà globalmente disponibile su iOS e Android da oggi così come all’interno dell’app Instagram tramite un pulsante TV nelle Stories. “Abbiamo creato un’app dedicata in modo che tu possa goderti i tuoi video senza distrarti”, ha spiegato Systrom. Nell’app dedicata di IGTV o nella sua esperienza all’interno di Instagram, gli spettatori saranno in grado di navigare all’interno di una varietà di video più lunghi o scorrere verso l’alto per sfogliare i video personalmente raccomandati, i video popolari, gli autori seguiti con l’opzione che consente di continuare a guardare i video precedentemente avviati. Dal pulsante IGTV, gli utenti riceveranno anche notifiche riguardanti la disponibilità di nuovi contenuti. IGTV consentirà agli autori di creare canali Instagram con i loro diversi video ai quali le persone potranno iscriversi. Gli autori potranno inserire anche dei link nelle descrizioni dei loro video, indirizzando altrove il traffico.

 

Niente pubblicità su IGTV….per il momento.

“Al momento non ci sono inserzioni pubblicitarie su IGTV”, afferma Systrom ma afferma che “è ragionevole aspettarsi che prima o poi facciano anche qui la loro comparsa”. Ha spiegato che, dal momento che gli autori investono molto tempo dietro ai loro video su IGTV, è sua intenzione migliorare la sostenibilità prospettando loro la possibilità di una futura monetizzazione. Instangram non paga direttamente alcun autore come ha fatto invece Facebook per rilanciare il flop dell’hub video Facebook Watch.

Con un miliardo di utenti su Instagram, IGTV potrebbe piacere agli autori non sono per il tentativo di far loro guadagnare denaro ma anche per quello di accrescere la loro audience. Si prevede che Instagram creerà un’opzione di monetizzazione per gli autori di IGTV, incluse potenzialmente le quote delle entrate pubblicitarie. Il grande bacino di utenza potrebbe esercitare il proprio fascino anche sugli inserzionisti. eMarketer stima che Instagram incasserà 5,48 miliardi di dollari statunitensi dalle entrate pubblicitarie del 2018 negli Stati Uniti. Gli azionisti di Facebook hanno guardato con interesse alla prospettiva di un maggior numero di spazi pubblicitari premium cui le aziende ambiscono dal momento che si decide di stornare la spesa dalla voce delle televisioni. Attualmente, il prezzo delle azioni di Facebook è aumentato di oltre il 2,2% a quasi $202.

Instagram ha compiuto passi da gigante se si pensa che inizialmente si limitava a filtrare e condividere foto. Quando fu lanciato, le reti mobili, gli schermi e le fotocamere non erano idonee per video di maggior durata (e neppure gli utenti lo erano). E così, mentre un numero crescente di famiglie decide di tagliare i cavi e gli adolescenti ignorano del tutto la televisione, Instagram ha la possibilità di diventare la televisione dei dispositivi mobili. YouTube potrà pur continuare ad avere una più vasta gamma di contenuti ma, grazie ad un’accurata selezione degli autori e dei contenuti video degli editori, Instagram potrebbe diventare il posto in cui guardare in tutta sicurezza qualcosa di eccezionale sul piccolo schermo.

 BONUS!! 10% offert sur toutes vos commandes.
Click Me